Il rinnovo 2019-2022, con il quale il CCSL si avvia a compiere 10 anni, ha segnato un altro importante passo nel percorso volto a realizzare un contratto sempre più vicino alle esigenze delle persone con particolare attenzione al sistema di welfare aziendale. Grazie a quest’impegno Conto Welfare è diventata un’iniziativa consolidata e continuativa per tutti i dipendenti italiani del Gruppo.

I vantaggi per te

  1. Decidi tu la quota del tuo incentivo di produttività con cui partecipare: 250, 400, 800 o 1.200 euro. Le quote dell’incentivo di produttività destinabili a Conto Welfare sono quelle in pagamento nei mesi da marzo a novembre.
  2. Puoi scegliere, in aggiunta, la quota dell'elemento retributivo per efficienza con cui partecipare: 300, 600 euro o il suo intero valore.
  3. L’apporto aggiuntivo dell’azienda è pari al 10% degli importi utilizzati.

Come e quando aderire a Conto Welfare

La piattaforma di adesione è aperta.

Se scegli di aggiungere tutto o parte dell’elemento retributivo per efficienza, il cui pagamento è previsto a febbraio, dovrai aderire entro il 9 febbraio 2020.
Se invece decidi di destinare unicamente una quota a tua scelta dell'incentivo di produttività, avrai tempo fino al 3 marzo 2020.

Ricorda che in fase di adesione puoi richiedere l’anticipo di tre mesi dell’incentivo di produttività.

Come e quando utilizzare gli importi destinati a Conto Welfare

A seguito dell’adesione, potrai accedere al tuo conto welfare individuale e utilizzare gli importi fino al 30 novembre 2020.

Se hai aderito solo con l’incentivo di produttività il tuo conto sarà disponibile a partire dal 1° aprile. Se invece hai destinato anche l’elemento retributivo per efficienza potrai usarlo dal 2 marzo.

Se dopo il 30 novembre sul tuo conto saranno presenti importi residui questi verranno:
  • trasferiti al fondo pensione al quale sei iscritto, comprensivi del 10% aggiuntivo aziendale
  • liquidati a cedolino se non sei iscritto a un fondo, al netto del 10% dell’apporto aggiuntivo aziendale e di contributi e imposte.

Infine, se hai aderito con una quota dell’incentivo di produttività almeno pari a 400 euro e ne hai utilizzati minimo 250, da maggio potrai decidere di interrompere i versamenti non ancora effettuati sul tuo Conto Welfare.
Gli eventuali importi residui ancora presenti sul conto potranno essere utilizzati fino al 30 novembre 2020, dopodiché saranno trattati come riportato sopra.

Un’ampia gamma di beni e servizi

  • Assistenza sanitaria

    Assistenza sanitaria

    Richiedi il rimborso delle spese sanitarie sostenute e non coperte dal fondo a cui sei eventualmente iscritto. Tra queste ad esempio: farmaci e parafarmaci, certificati medici, visite mediche specialistiche, interventi odontoiatrici e prevenzione dentale, trattamenti fisioterapici, medicina sportiva, medicina alternativa.
  • Educazione e istruzione familiari

    Educazione e istruzione familiari

    Richiedi il rimborso delle spese sostenute per l’istruzione e l’educazione dei tuoi familiari: asili nido, scuole (compresi testi scolastici, gite didattiche, mensa scolastica, navetta…), università, master, corsi di lingue, soggiorni di studio all’estero, centri estivi e invernali.
  • Assistenza ai familiari

    Assistenza ai familiari

    Richiedi il rimborso delle spese per l’assistenza dei tuoi familiari anziani (con almeno 75 anni di età) o non autosufficienti: servizi di badantato, prestazioni fisioterapiche o infermieristiche, rette di degenza in strutture.
  • Buoni spesa e carburante

    Buoni spesa e carburante

    Ottieni buoni acquisto spendibili in numerosi esercizi convenzionati vicini a te, buoni carburante e buoni Amazon per gli acquisti on-line
  • Benessere e intrattenimento

    Benessere e intrattenimento

    Ottieni voucher da utilizzare per l’abbonamento in palestra, corsi e attività sportive, biglietti per cinema, teatri e mostre, pacchetti viaggio, corsi di formazione (informatica, lingue, management, hobbistica) per te e i tuoi familiari o per il servizio di baby sitting.
  • Previdenza complementare

    Previdenza complementare

    Versa contributi aggiuntivi al fondo di previdenza complementare (Fondo COMETA, Fondo Pensione Quadri e Capi FIAT, Laborfonds e Fondo Solidarietà Veneto) a cui sei già iscritto.
  • Educazione ed istruzione

    Trasporti pubblici

    Ottieni il rimborso degli importi sostenuti per gli abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Sono esclusi i biglietti singoli e i carnet.
  • CONSULTA LA RETE DI CONVENZIONI PER BUONI ACQUISTO E CARBURANTE.

    Per informazioni relative agli altri tipi di voucher fai riferimento al tuo HR.
    Se deciderai di aderire, potrai richiedere il convenzionamento degli esercizi di tuo interesse!

FAQ

 Chi può aderire al Conto Welfare 2020?

Come riportato nel CCSL 2019-2022 possono aderire tutti i dipendenti di FCA, CNH Industrial e Marelli che abbiano percepito nel 2019 un reddito da lavoro dipendente non superiore a 80.000 euro (limite di legge) e percepiscano l’incentivo di produttività previsto dal CCSL, a cui sia applicabile l’imposta sostitutiva del 10%. Gli assunti nel corso del 2019 e nei primi mesi del 2020 che non avessero consegnato la “Comunicazione del reddito di lavoro dipendente percepito nel 2019 da precedente datore di lavoro”, dovranno provvedere al più presto per poter aderire all’iniziativa.

 Come faccio ad aderire?

Puoi aderire seguendo le semplici istruzioni che trovi su questo sito. Compila il form “Richiesta di adesione” che trovi al fondo di questa pagina e clicca sul bottone “Invia la richiesta di adesione”.
Segui la procedura guidata ricordando di:

  • avere a portata di mano il tuo codice fiscale e il tuo identificativo aziendale consolidato al 31 dicembre 2019. Puoi ricavare il tuo CID (codice identificativo aziendale) individuando gli ultimi 7 caratteri presenti in alto a destra nella tua busta paga.
L’identificativo aziendale e il numero dei caratteri possono variare per i dipendenti di Iuvo: per maggiori informazioni puoi consultare il tuo HR di riferimento.
  • indicare una casella email attiva e che consulti abitualmente (privata o aziendale); la stessa casella email non può essere utilizzata da più aderenti al piano
  • decidere la quota dell’incentivo di produttività da destinare a Conto Welfare e se destinare anche una quota o tutto l’ammontare dell’elemento retributivo per efficienza.
  • decidere se richiedere l’anticipo di 3 quote mensili di incentivo di produttività.
Dal 2 marzo puoi iniziare a utilizzare il tuo Conto Welfare, se hai aderito anche con l’elemento retributivo per efficienza. Se hai aderito solo con l’incentivo di produttività il Conto Welfare individuale sarà attivo dal 1° aprile.

 Quali sono i motivi per cui Conto Welfare è vantaggioso?

  • Le quote di incentivo di produttività destinate al piano sono totalmente esenti da imposte e contributi. Su queste l’azienda aggiunge un 10%, con un vantaggio complessivo per il dipendente anche superiore al 30%.
  • L’iniziativa offre un’ampia gamma di beni e servizi da acquistare di cui puoi chiedere il rimborso.
  • Conto Welfare è flessibile nella modalità di utilizzo: puoi scegliere liberamente come impiegare la cifra che sarà disponibile sul tuo conto individuale.

Se scegli di aggiungere tutto l’elemento retributivo per efficienza, il cui pagamento è previsto a febbraio, o una sua parte, dovrai aderire entro il 9 febbraio 2020. Se invece decidi di destinare unicamente una quota a tua scelta dell'incentivo di produttività, avrai tempo fino al 3 marzo 2020.

  • Puoi interrompere il versamento della quota mensile dell’incentivo di produttività, dal 1° maggio fino a fine piano, se hai destinato almeno 400 euro e ne hai utilizzati almeno 250.
  • Al momento dell’adesione puoi scegliere la quota dell’incentivo di produttività da destinare al Conto Welfare: 250, 400, 800 o 1200 euro e puoi decidere di aggiungere ulteriori 300 o 600 euro o tutto dell’elemento retributivo per efficienza.
  • Al momento dell’adesione a Conto Welfare puoi chiedere l’anticipo di 3 quote mensili dell’incentivo di produttività.
  • Gli eventuali importi non utilizzati al 30 novembre 2020, data di chiusura del piano, verranno destinati al fondo pensione collettivo a cui sei iscritto comprensivi del 10% aggiuntivo dell’apporto aziendale oppure, se non sei iscritto ad alcun fondo pensione, verranno liquidati a cedolino al netto del 10% e di contributi e imposte.

 Quali sono i beni e servizi che trovo nel “paniere welfare”?

Assistenza Sanitaria
Richiedi il rimborso delle spese sanitarie non coperte dai piani a cui sei già iscritto. Tra queste ad esempio: farmaci e parafarmaci, certificati medici, visite mediche specialistiche, interventi odontoiatrici e prevenzione dentale, trattamenti fisioterapici, medicina sportiva, medicina alternativa.

Educazione e istruzione familiari
Richiedi il rimborso delle spese sostenute per l’istruzione e l’educazione dei tuoi familiari: asili nido, scuole (compresi testi scolastici, gite didattiche, mensa scolastica, navetta…), università, master, corsi di lingue, soggiorni di studio all’estero, centri estivi e invernali.

Assistenza ai familiari
Richiedi il rimborso delle spese per l’assistenza dei tuoi familiari anziani (con almeno 75 anni di età) o non autosufficienti: servizi di badantato, prestazioni fisioterapiche o infermieristiche, rette di degenza in strutture.

Buoni acquisto
Ottieni buoni acquisti Edenred spendibili in numerosi esercizi convenzionati vicini a te, buoni carburante utilizzabili nelle stazioni di servizio Total ERG e IP e buoni Amazon per gli acquisti on-line.

Benessere e intrattenimento
Ottieni voucher da utilizzare per l’abbonamento in palestra, corsi e attività sportive, biglietti per cinema, teatri e mostre, pacchetti viaggio, corsi di formazione (informatica, lingue, management, hobbistica) per te e i tuoi familiari o per il servizio di baby sitting.

Previdenza complementare
Versa contributi aggiuntivi al fondo di previdenza complementare a cui sei iscritto (Fondo COMETA, Fondo pensione Quadri e Capi FIAT, Laborfonds e Fondo Solidarietà Veneto).

Trasporti pubblici
Ottieni il rimborso degli importi sostenuti per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale. Sono esclusi biglietti singoli e carnet.

 Quali saranno le modalità con cui posso utilizzare il mio Conto Welfare?

Potrai utilizzare Conto Welfare per fruire dei beni e servizi welfare in 3 modalità.

1. Chiedere il rimborso di spese sostenute tra gennaio e novembre 2020, relative a:

  • spese sanitarie per te e i tuoi familiari. Non è necessario recarsi in strutture convenzionate ed è possibile chiedere il rimborso degli importi non coperti dal FASIF;
  • spese di istruzione ed educazione sostenute per i tuoi familiari: rette scolastiche, libri di testo, corsi di lingua, centri vacanze, servizi di baby sitting;
  • servizi di assistenza per i tuoi familiari anziani che abbiano compiuto i 75 anni di età o per i quali vi sia una certificazione medica di non autosufficienza.

2. Ottenere buoni e voucher:

  • buoni spesa e buoni carburante nel limite di 258,23 euro annui, previsto dalla legge per i beni e servizi corrisposti in natura, che tiene anche conto dei benefits già resi disponibili dall’Azienda al dipendente nel corso del 2020.
    I buoni hanno una validità di 12 mesi dalla data di emissione e un valore unitario di 10 euro;
  • voucher per fruire di servizi connessi ad attività sportive, culturali e per il tempo libero, per la formazione personale e professionale, per i servizi di assistenza sociale e familiare e di baby sitting, ecc.

3. Effettuare versamenti aggiuntivi al fondo di previdenza complementare a cui sei iscritto:

  • COMETA;
  • Fondo Pensione Quadri e Capi FIAT;
  • Laborfonds;
  • Fondo Solidarietà Veneto.

 Posso utilizzare Conto Welfare anche per i miei familiari?

Sì, Conto Welfare è rivolto a te e alla tua famiglia. A seconda delle diverse tipologie e in base a quanto previsto dalla legge, potranno fruire dei beni e servizi del “paniere welfare i seguenti destinatari:

  • dipendente;
  • coniuge o unito civilmente;
  • partner convivente;
  • figli;
  • fratelli e/o sorelle;
  • genitori;
  • suoceri.

 Se aderisco a Conto Welfare anche con l’elemento retributivo per efficienza, quale importo avrò a disposizione sulla piattaforma il 2 marzo?

Il 2 marzo sulla piattaforma sarà resa disponibile la quota che hai scelto (300 o 600 euro) o l’intero valore dell’elemento retributivo per efficienza, maggiorata del 10% dell’apporto aggiuntivo aziendale. Tieni conto che il valore della quota accreditata sul Conto Welfare individuale non potrà eccedere l’importo a te spettante sulla base delle misure e dei criteri di calcolo definiti dal CCSL per l’elemento retributivo per efficienza.

 Se ho destinato a Conto Welfare 400 euro dell’elemento di produttività ed ho richiesto l’anticipo, cosa troverò sul Conto Welfare il 1° aprile?

Il 1° aprile troverai sul Conto Welfare una quota di anticipo commisurata alla cifra che hai scelto in fase di adesione: l’anticipo previsto è pari a tre quote mensili di incentivo di produttività, calcolate sulle ore teoriche lavorative, ma viene corrisposto in misura non superiore all’importo che hai deciso di destinare al Conto Welfare.

 Se ho già aderito a Conto Welfare negli scorsi anni, con quali credenziali devo accedere alla piattaforma di gestione?

A partire dal 2 marzo o dal 1° aprile, a seconda delle tue scelte di adesione, potrai accedere alla piattaforma di gestione con le credenziali che hai utilizzato fino al 30 novembre scorso.

Richiesta di adesione

Inserire il proprio Codice Fiscale, tutto in lettere maiuscole (16 caratteri alfanumerici)

Per ID aziendale si intendono gli ultimi 7 caratteri presenti nel campo «identificativo aziendale» in alto a destra nella busta paga